Pan Meino di Nonna Bruna

pan-meino

Settembre è sinonimo di rientro a scuola e insieme alle ragazze di Cucina Conversations (che cos’è? Scoprilo leggendo il primissimo post) abbiamo scelto come tema del mese la merenda, l’attesa e golosa pausa pomeridiana con cui tutti noi siamo cresciuti.

Se andiamo a spulciare l’etimologia di merenda vediamo che deriva dall’omonimo termine latino che significa ‘meritare’. E a ben pensare è proprio così: una piccola pausa dolce dopo qualche ora di lezione (la mattina) o di studio (il pomeriggio).

Quando ero molto piccola e trascorrevo molto tempo insieme a mia nonna paterna, una merenda da me molto amata era pane, burro e zucchero o pane, burro e marmellata. Di rado, ma con grande gioia da parte mia, mia nonna piombava in casa con un vassoio carico di un dolce semplice e rustico tipico della mia regione: il Pan Meino, o Pan Mejn come lo chiamava mia nonna.

Questo tipico dolce lombardo deve il suo nome al miglio, molto usato in antichità anche per la produzione di pane. Con il tempo però al miglio si sostituì la farina di mais e il panino si trasformò in un dolce nutriente e saporito, preparato per tradizione per San Giorgio, il 23 aprile, giorno in cui si stipulavano i contratti per la fornitura di latte tra mandriani e lattai. Sospetto anche un altro motivo fosse terminare le scorte di farina di mais prima dell’arrivo dell’estate, stagione in cui insetti e temperature minacciano la conservazione della preziosa farina.
Con lo stesso spirito antispreco, dando fondo al barattolo di farina di mais Marano dell’anno scorso, ho preparato il Pan Meino seguendo la ricetta di mia nonna.

pan-meino

PAN MEINO DI NONNA BRUNA

Ingredienti per 10 pezzi:
150 g farina di mais macinata fine
100 g farina
100 g burro a pomata
100 g zucchero
7 g lievito per dolci (mezza bustina)
2 uova intere
pizzico di sale
zucchero a velo

1.Amalgamare il burro morbido insieme allo zucchero fino a ottenere una crema. Aggiungere le uova e incorporare bene.
2.Unire le due farine, il lievito e per ultimo il pizzico di sale. Impastare il minimo necessario fino a ottenere un impasto denso e appiccicoso.
3.Creare delle palline di circa 5 cm di diametro e disporle ben separate su una teglia coperta da carta da forno.
4.Infornare a 180° per circa 15-20 minuti. Far intiepidire e cospargere di zucchero a velo a piacere.
Enjoy!

 

Per le altre ricette di Cucina Conversations di questo mese:

– Rosemarie di Turin Mamma: Amaretti Morbidi
– Marialuisa di Marmellata di Cipolle: Sandwich al carbone vegetale
– Flavia di Flavia’s FlavorsTramezzini
– Francesca di Pancakes and BiscottiPizza Bianca
– Lisa di Italian KiwiPasticciotti
– Carmen di The Heirloom ChroniclesPizzette Montanare

Summary
Recipe Name
Pan Meino
Published On
Total Time
Average Rating
5 Based on 1 Review(s)

This post is also available in: Inglese

Tags from the story
,
More from Daniela Barutta

Risotto con piselli, asparagi e aceto balsamico

A tavola non sono una schizzinosa. Mangio davvero tutto, se cucinato bene...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *